NOVITÀ, EVENTI, MARKETING, COMUNICAZIONE
Tutto ciò che ruota attorno al mondo SG Marketing
News SG Marketing
< Alle News
09
MAG
La “rivoluzione vegetale” è realtà
I risultati della ricerca condotta da SGMARKETING e presentata a TuttoFood
Prima non c’erano, adesso ci sono: 18 milioni di flexitariani, pari al 29% della popolazione italiana (fonte: Eurispes). Chi sono? Persone che scelgono di organizzare la propria alimentazione prediligendo frutta e verdura e dicendo addio (anche se in maniera, appunto, flessibile) a carne e pesce, nonché “preziosi” clienti del reparto Ortofrutta.
Come si arricchisce la loro experience? E soprattutto, cosa chiedono, cosa vogliono e cosa vorrebbero, non solo loro, ma i consumatori in generale?
A questi quesiti ha risposto il convegno organizzato da SGMARKETING “Il freschissimo al centro – Gli ortaggi nei modelli di consumo”, che si è tenuto il 9 maggio nell’ambito di TuttoFood.
Cuore dell’evento è stata la presentazione dell’analisi consumer, realizzata nel 2017 da SGMARKETING per conto di TuttoFood.
Dall'analisi risulta che alla base delle scelte alimentari dei consumatori vi sono la territorialità (provenienza italiana o locale), la naturalità e il salutismo. Gli italiani puntano ad alimenti che favoriscano il benessere e preferiscono cibo facile e veloce da preparare.
Consumo categorie orticole: dove, quando e come voglio
Il cliente finale non si focalizza più su una modalità di acquisto, ma “spalma” la scelta su differenti categorie, e mediamente attinge a oltre tre di queste. La disponibilità, infatti, oggi comprende: vegetali da lavare, vegetali tagliati da lavare, verdura di IV gamma, zuppe pronte, vegetali surgelati al naturale e vegetali surgelati elaborati. Tante sono, tante vengono cercate.
L’analisi spiega anche il perché: crescono i momenti di consumo, in particolare del “fuori casa” e assume più importanza il ruolo conviviale dei vegetali, che vengono consumati maggiormente, anche con amici e parenti o in solitudine.
Interessante è poi il dato relativo alle occasioni di consumo che aumentano quasi del 50%. Fermo restando l’occasione “contorno”, che resta primaria, le orticole assurgono a “piatto principale” (specie le zuppe pronte) e a sostitutivo della carne e del pesce. La IV gamma si conferma prodotto dall’altissimo contenuto di servizio, facilmente fruibile.

SGMARKETING indentifica quattro cluster di consumatori, ai quali i retailer devono fornire risposte esaurienti: i Responsabili, gli Esperti, i Contemporanei e i Distaccati. Ai player della Grande Distribuzione è richiesto di presidiare non solo le aree relative ai momenti e alle occasioni di consumo di cui sopra, ma anche di valorizzare quegli aspetti – sotto forma di proposta assortimentale - che soddisfano i clienti più esigenti e attenti, ossia i Responsabili e gli Esperti, in termini, come indicato, soprattutto di naturalità, territorio e salutismo.
C’è un ulteriore passo da compiere, per non perdere il treno della “rivoluzione vegetale”: rendere sempre più il punto di vendita centrale nella relazione con il consumatore e con l’acquisizione, da parte di quest’ultimo, di informazioni rilevanti per la sua dieta e alimentazione.
Dopo la presentazione dell’analisi, si è tenuta Tavola Rotonda Retail.
Consulta l'abstract del convegno tramite il bottone "scarica file".

Follow